CARTA DI IDENTITÀ ELETTRONICA - CIE

A partire da Martedì 03 Aprile 2018 l’Ufficio Anagrafe inizierà a rilasciare la carta di identità elettronica (CIE), introdotta dal decreto legge n.78/2015.

La CIE sostituirà l’attuale carta d’identità cartacea, che NON potrà più essere rilasciata, salvo casi di reale e DOCUMENTATA urgenza, segnalati dal richiedente per motivi di:

• Salute;

• Viaggio;

• Partecipazione a concorsi o gare pubbliche.

Le carte d’identità cartacee emesse sinora sono, comunque, valide fino alla loro naturale scadenza.

CHI E' IN POSSESSO DI UNA CARTA D'IDENTITA' CARTACEA IN CORSO DI VALIDITA’ NON PUO' RICHIEDERE IL RILASCIO DELLA CIE.

Non è necessario rinnovare la carta d’identità in occasione di cambi di indirizzo e di residenza.

La CIE ha un costo complessivo di 22,20 euro per la prima emissione ed un costo complessivo di 27,35 euro per il duplicato, da richiedere in caso di smarrimento, furto o danneggiamento. Il pagamento deve essere effettuato presso la Tesoreria comunale.

La CIE dovrà essere richiesta presso l’Anagrafe, PREVIO APPUNTAMENTO che potrà essere fissato:

  • Personalmente registrandosi al sito del Ministero dell’Interno https://agendacie.interno.gov.it/
  • Direttamente presso l’ufficio anagrafe durante l’orario di apertura al pubblico.

ADEMPIMENTI SUCCESSIVI ALLA PRENOTAZIONE

Una volta effettuata la prenotazione l’interessato deve presentarsi all’Anagrafe nel giorno e nell’ora stabiliti, munito di:

• Ricevuta dell’avvenuta prenotazione;

• Ricevuta del pagamento effettuato presso la tesoreria comunale (vedi Allegato 1);

• Codice fiscale (si consiglia di verificare che i dati riportati sul codice fiscale siano uguali a quelli indicati sulla carta d’identità in possesso);

• Precedente carta d’identità (o denuncia alle forze dell’ordine in caso di smarrimento o furto);

• nr.1 fotografia, formato tessera, RECENTE (scattata al massimo 3 mesi prima – nota Ministero Affari Esteri del 21.11.2005) (vedi Allegato 2);

• Per cittadini extra-comunitari: permesso di soggiorno e passaporto in corso di validità;

• Per cittadini comunitari: attestazione di soggiorno e, in caso di primo rilascio CIE, anche documento d’identità in corso di validità emesso dalla nazione UE di appartenenza;

 

MAGGIORENNI ITALIANI Se avete figli minori:

I maggiorenni ITALIANI con figli minori possono avere la carta di identità valida per l’espatrio solo con il consenso dell'altro genitore o di chi esercita la potestà genitoriale.

 

MINORENNI:

La CIE può essere rilasciata anche ai minorenni.

La CIE può essere richiesta in qualsiasi momento e la sua durata varia a seconda dell’età:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni

Minorenni italiani: dai 12 anni ai 17 anni è obbligatoria l’acquisizione delle impronte digitali e la firma della CIE, quindi il minorenne dovrà presentarsi presso l’Anagrafe con i genitori o chi ne fa le veci muniti di documento di riconoscimento in corso di validità per sottoscrivere la validità all'espatrio; se un genitore non può essere presente, è necessaria la presentazione della "dichiarazione di assenso all’espatrio" (vedi Allegato 3).

Minorenni stranieri: dai 12 anni ai 17 anni è obbligatoria l’acquisizione delle impronte digitali e la firma della CIE. Il documento viene rilasciato "non valido all'espatrio".

La CIE, non verrà consegnata al cittadino dall’ufficio anagrafe, ma sarà spedita allo stesso con raccomandata direttamente a cura del Ministero dell’Interno ENTRO 6 GIORNI LAVORATIVI dalla richiesta effettuata all’Anagrafe. Si potrà indicare una persona delegata al ritiro della raccomandata, fornendo le relative generalità al dipendente comunale al momento della richiesta; è inoltre possibile indicare il Comune di Calcio come indirizzo di recapito.

E’ prevista inoltre la possibilità, per i cittadini maggiorenni, di esprimere la propria volontà alla donazione di organi e tessuti (consenso o diniego): tale scelta è facoltativa. (brochure informativa - info sul sito htpp:\\www.trapianti.salute.gov.it)

Contestualmente all’ istruttoria della CIE, verrà rilasciato al richiedente una prima parte di un codice PIN. Il cittadino riceverà la seconda parte insieme alla CIE. Tale codice PIN consentirà al cittadino di effettuare la registrazione e l’accesso ai servizi online della P.A. erogati attraverso lo SPID (SISTEMA PUBBLICO DI IDENTITA’ DIGITALE – sito: www.spid.gov.it)